Villa Medici

Roma

Villa Medici

Sede degli ambasciatori del Granducato di Toscana alla coerte papale, Villa Medici fu perlopiù uno dei centri mondani più eleganti di Roma.

Nel 1576 il cardinale Ferdinando de' Medici era entrato in possesso della Villa  l'aveva resa magnifica portando a termine l'opera dei precedenti proprietari, nipoti del cardinale Giovanni Ricci di Montepulciano. All'epoca dell'impero romano l'area occupata dagli Horti Luculliani, ma a causa della sua posizione periferica fu abbandonata e utilizzata come vigna.

Nel periodo rinascimentale le opere romane, che riemersero dai vigneti, vennero utilizzate per la decorazione, incastonando i bassorilievi nella facciata e disponendo le varie sculture nel giardino.

Il giardino ispirato ai giardini botanici di Pisa e Firenze, in particolare a quello di Boboli, conserva  in gran parte l'aspetto cinquecentesco.

Essendo fornito da mura e poiché è ampio più di 7 ettari si rese necessario un imponente lavoro di terrazzamento. Arricchito di pini, cipressi, querce, piante rare venne ornato da fontane e statue antiche, tra cui il gruppo scultoreo raffigurante gli sfortunati figli di Niobe mentre vengono inseguiti e trafitti dalle frecce di Apollo e Artemide.

Passata ai Lorena nel 1737, la Villa fu messa in vendita dopo essere stata sistematicamente spogliata di tutto il trasportabile che venne spedito a Firenze, dove i Granduchi di Toscana progettavano di radunare tutte le collezioni medicee.

Nel 1803 il contratto di acquisto fu firmato da Napoleone Bonaparte che vi trasferì l' Accademia di Francia in Roma.

Dalla posizione sul Pincio, la Villa domina la città, offrendo un panorama unico.

Il tour costa 50 € a persona.

PRENOTA ORA





Adulti Bambini*
* Da 0 a 17 anni compresi, non pagano il costo del biglietto

Tariffe adulti: 50.00

Durata tour: Ore 2.00


Tour in primo piano

Altri tour di questa categoria